La civetta cieca di Sadeq Hedayat: intervist ad Anna Vanzan

Parliamo oggi di una pietra miliare nella Storia della letteratura del novecento, per la prima volta tradotto dal persiano e pubblicato nella collana “Origine” di Carbonio Editore, dedicata proprio al recupero di grandi classici, riproposti in nuove traduzioni dalla lingua originaria.

“La civetta cieca” racconta la discesa agli inferi, il viaggio negli abissi della coscienza di un miniaturista di portapenne che ripercorre le vicende di un’intera vita, in un fluire di immagini che attraversano il giorno e la notte, l’amore e la morte quasi fosse un sonnambulo con la mente ottenebrata da oppio e alcol.

Continua a leggere →

Un pensiero su “La civetta cieca di Sadeq Hedayat: intervist ad Anna Vanzan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *