Sei la più bella del mondo

Ho sempre ammirato il fotografo Oliviero Toscani: non sempre ho condiviso il suo punto di vista, ma con le sue foto ha anticipato temi ed emozioni della nostra società, quali l’immigrazione e la globalizzazione, come solo un vero artista sa fare.

Qualche giorno fa, però, ho pensato che anche l’ispirazione può venire meno e quando questo accade la frustrazione porta a mostrarsi quali si è davvero e a volte dietro a quelli che consideriamo miti ci sono persone davvero piccole.

Intervistato in un noto programma radiofonico, il fotografo ha detto la sua sull’immigrazione e sul populismo e, incalzato dai conduttori, ha definito Giorgia Meloni, leader di FdI, ”Ritardata, brutta e volgare”, aggiungendo “Mi dà fastidio la sua estetica”. Politicamente ognuno può pensarla come vuole e nessuno vuole convincere o peggio ancora costringere Toscani a votare FdI, ma viene da pensare che il fotografo sia costretto, per mancanza di argomenti più pregnanti, a prendersela con la leader e per di più sul suo aspetto fisico.

Molte persone, uomini o donne che non hanno mai subito questo tipo di offese, non sanno quanto può ferire una donna e ancor più una ragazza sentirsi dire brutta e per di più non in tono ironico e quasi benevolo, ma con cattiveria. Sono offese che segnano, anche perché davanti a questo le donne sono lasciate sole proprio perché secondo la mentalità comune, dire brutta può essere al massimo una mancanza di eleganza e di galanteria, certo non una grave offesa. Le vittime (perché di ciò si tratta) si sentono, oltre che ferite, anche sole e impotenti. Non ci sarà nessun MeToo, movimento al quale partecipano non a caso donne bellissime, che affronti questo problema e che stia vicino alle donne che vengono così attaccate, e davanti alle donne si presenta il deserto.

Sentirsi brutta significa non essere mai in pace prima di tutto con se stesse, sentirsi a disagio in ogni situazione perché inadeguate e questo diventa un tarlo che rovina la vita e le relazioni sociali.

Per le donne non esiste solo lo tsumani della violenza, ma anche la bomba d’acqua delle offese, e la meteorologia ci insegna che anche queste ultime possono avere effetti devastanti. Tutto questo però ci indica che viviamo in una società maschiocentrica, in cui i maschi hanno fissato abitudini e valori e le donne devono, comunque, stare zitte. Persino il femminismo ha fallito perché dalle donne è stato ceduto agli uomini e per ora l’unico girl power di cui ho conoscenza è quello delle Spice Girls.

Per questo mi voglio rivolgere agli uomini, perché capiscano che ci sono vari modi di ferire e di far star male, alle donne perché non si sentano sole se vittime di “abusi” così beceri e a tutti noi, parte di questa società, perché sia riconosciuto anche il diritto a soffrire.

Caro Toscani, Giorgia Meloni potrà essere più carina e confacente ai suoi elevati gusti estetici con un po’ di trucco e la giusta pettinatura, ma il cervello non si può truccare e mascherare.

E poi, avete presente quant’è bello lui?


Claudia Culiersi, giornalista, conduce la trasmissione informativa musicale Music Box insieme a Lucia Marches, in onda su Ciao Radio la domenica dalle 9.30 alle 10.30.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *